OpenOffice, Come Non Visualizzare i Margini del Testo in Writer

OpenOffice Writer mette a disposizione una comoda funzionalità: evidenzia, con delle sottili righine grigie, l’area di testo in cui possiamo scrivere. Queste sottili righine grigie, sono solamente dei riferimenti e pertanto non fanno parte del documento e quindi non verranno poi stampate o convertite in PDF. Non tutti però trovano questa funzionalità utile. Per coloro che desiderano non vedere i margini dell’area di testo, ovvero le sottili righine grigie, basta procedere come riportato di seguito.

Come non visualizzare il margine dell’area di testo:

  • da Writer, aprire il menù Visualizza e togliere il segno di selezione dalla voce Margini del Testo.

Come non visualizzare i margini dell’area di testo in visualizzazioni complesse:

  • da Writer, aprire il menù Strumenti e selezionare la voce Opzioni;
  • andare nella sezione OpenOffice.org e selezionare la voce Aspetto;
  • andare nell’area Documento di Testo e togliere il segno di selezione dalla voce Margini Sezione:
Writer, Impostazione Margini Sezione

Writer, Impostazione Margini Sezione

  • premere il pulsante OK per confermare l’impostazione;
  • controllare che effettivamente i margini dell’area di testo siano scomporsi.

Per ripristinare i margini dell’area di testo sarà sufficiente riselezionare la voci deselezionate in precedenza.

Buon lavoro con OpenOffice.

OpenOffice, Confronto fra due Fogli di Calcolo in Calc

OpenOffice mette a disposizione una comoda funzionalità per confrontare due fogli di calcolo. Può succedere che talvolta una persona abbia la necessità di modificare più volte un medesimo foglio di calcolo, senza dover però alterare la struttura del foglio di calcolo stesso. Semplici esempi di questi fogli di calcolo possono essere la lista dei partecipanti ad un corso, l’elenco dei libri imprestati da un piccola biblioteca … Per comodità, una persona può decidere di creare una nuova versione del foglio di calcolo in questione, ogni qual volta apporta una modifica al foglio di calcolo stesso. In questa maniera, si avrà un elenco di file con questi fogli di calcolo, ciascuno per ogni versione realizzata. Se si avesse la necessità di confrontare questi fogli di calcolo fra loro, per sapere ad esempio che cosa è stato modificato nel passaggio da una versione all’altra del foglio di calcolo, OpenOffice mette all’interno di Calc questa comoda funzionalità: Confronta Documento. Per sfruttare questa funzionalità di Calc basta procedere come segue:

  • aprire il file contenete il foglio di calcolo sul quale svolgere l’operazione di confronto;
  • una volta aperto il foglio di calcolo con Calc aprire il menù Modifica e selezionare la voce Confronta Documento;
  • all’apertura della finestra dal titolo Inserisci, selezionare il file contenente il foglio di calcolo che si desidera confrontare col foglio di calcolo che si è aperto in precedenza. Una volta selezionato il file premere il pulsante Open;
  • a questo punto Calc procederà a fare un confronto fra i due fogli di calcolo selezionati. Dopo qualche istante, si aprirà la finestra Accetta o Annulla Modifiche.
Finestra di Calc dal titolo Accetta o Annulla Modifiche

Calc Accetta o Annulla Modifiche

All’interno della finestra Accetta o Annulla Modifiche viene riportato l’elenco di tutte le modifiche che sono state apportate al foglio di calcolo che è stato aperto all’inizio della nostra procedura.

Il significato delle colonne della finestra Accetta o Annulla Modifiche è il seguente:

  • Operazione: riporta l’operazione di modifica che è stata realizzata;
  • Posizione: indica le celle coinvolte nell’operazione di modifica;
  • Autore: l’autore delle modifiche;
  • Data: il giorno e l’ora in cui è stata effettuata la modifica;
  • Commento: contiene la descrizione dell’operazione che è stata svolta.

La finestra Accetta o Annulla Modifiche consente lo svolgimento delle seguenti operazioni:

  • pulsante Accetta: selezionando una cella nella quale è stata svolta una modifica, premendo il pulsante Accetta si conferma la modifica eseguita;
  • pulsante Rifiuta: selezionando una cella nella quale è stata svolta una modifica, premendo il pulsante Rifiuta si annulla la modifica effettuata;
  • pulsante Accetta Tutto: vengono confermate in massa, tutte le modifiche apportate al foglio di calcolo analizzato;
  • pulsante Rifiuta Tutto: vengono annullate in massa, tutte le modifiche apportate al foglio di calcolo analizzato.

Le celle per le quali è stata svolta una modifica, vengono evidenziate con un bordo rosso e un quadratino rosso in alto a sinistra. Posizionando il cursore del mouse sopra queste celle, compare un messaggio che riporta la modifica apportata alla cella. Agendo sui pulsanti Accetta e Rifiuta, si può confermare o annullare la modifica apportata alla cella selezionata.

Commento sulla Modifica di una Cella

Commento sulla Modifica di una Cella

Se si desidera confermare tutte le modifiche apportate al foglio di calcolo, premere il pulsante Accetta Tutto. Se si desidera invece annullare tutte le modifiche apportate al foglio di calcolo, bisogna premere il pulsante Rifiuta Tutto.

Se si chiude, per scelta o per errore, la finestra Accetta o Annulla Modifiche, per aprirla è sufficiente procedere come indicato:

  • espandere il menù Modifica;
  • selezionare la voce Modifiche e selezionare la voce Accetta o Rifiuta e si aprirà di nuovo la finestra Accetta o Annulla Modifiche.

OpenOffice, Si Possono Visualizzare Due Fogli Elettronici all’Interno della Stessa Finestra di Calc?

La risposta a questa domanda è purtroppo negativa. Non è possibile fare questa operazione in Calc (la stessa operazione, invece, si può fare benissimo in MS Excel). L’impossibilità di visualizzare due fogli elettronici distinti all’interno della stessa finestra di Calc, è dovuta al meccanismo con cui OpenOffice apre i documenti e i fogli di calcolo. OpenOffice infatti utilizza la tecnica chiamata Multiple Document Interface (MDI), la quale prevede di aprire ciascun documento o foglio di calcolo in una istanza separata di OpenOffice, col risultato che ciascun documento e foglio di calcolo opera all’interno di una sua finestra dedicata. Viceversa MS Excel utilizza la tecnica del Single Document Interface (SDI), che prevede che ciascun foglio di calcolo venga aperto all’interno della stessa finestra di Excel, in questo modo, una stessa istanza di Excel è in grado di gestire più fogli di calcolo. Grazie a questo comportamento, MS Excel è in grado di visualizzare contemporaneamente due fogli di calcolo distinti all’interno della stessa finestra.

How to get the last password change for a user in Active Directory

If you need to know when was the last password change made ​​by a user member of an Active Directory domain, you can simply use the following PowerShell instructions:

  • on a Windows 7 client or Windows 2008, Windows 2008R2 server which are member of the Active Directory domain that belong the user you want to analyze, open PowerShell Console and at the prompt write:

Import-Module ActiveDirectory
Get-ADUser ‘UserName’ -properties PasswordLastSet | Format-List

  • for example:

Import-Module ActiveDirectory
Get-ADUser ‘tani.alessandro’ -properties PasswordLastSet | Format-List

In the field PasswordLastSet you can find date of last password change.

OpenOffice, Come Impostare l’Area di Stampa in Calc

Per chi si trova ad operare per la prima volta col programma Calc della suite OpenOffice, non sempre è facile trovare il modo d’impostare l’area di stampa. Per coloro che non hanno ancora scoperto come impostare l’area di stampa in Calc, basta procedere come segue:

  • lavorando sul foglio di calcolo sul quale si desidera impostare l’area di stampa, selezionare, facendo uso del mouse, le celle corrispondenti all’area di stampa che si desidera impostare;
  • aprire il menù Formato, selezionare la voce Area di Stampa e cliccare sulla voce Definisci. A questo punto l’area di stampa risulta impostata.

Per aggiungere un area di stampa a quella già impostata, basta procedere come indicato:

  • lavorando sul foglio di calcolo sul quale è già impostata un area di stampa, selezionare, facendo uso del mouse, le celle corrispondenti alla nuova area di stampa che si desidera impostare;
  • aprire il menù Formato, selezionare la voce Area di Stampa e cliccare sulla voce Aggiungi. A questo punto la nuova area di stampa verrà aggiunta all’area di stampa precedentemente impostata.

Per rimuovere un area di stampa precedentemente impostata, basta seguire le seguenti indicazioni:

  • lavorando sul foglio di calcolo sul quale è impostata l’area di stampa da rimuovere, aprire il menù Formato, selezionare la voce Area di Stampa e cliccare sulla voce Rimuovi. A questo punto la nuova area di stampa verrà aggiunta all’area di stampa precedentemente impostata.

Se queste spiegazioni non vi sono chiare, abbiamo realizzato un video che vi può aiutare meglio a capire le operazioni da svolgere per impostare, aggiungere e rimuovere un area di stampa in Calc:

OpenOffice, Come Salvare un Documento in PDF

Con questo posto, vorrei aprire una sezione dedicata ad OpenOffice. Sempre più persone, nel mondo della pubblica amministrazione Italiana e non solo, stanno iniziando ad utilizzare OpenOffice sulle proprie postazioni di lavoro. Questa sezione dedicata ad OpenOffice, vorrebbe aiutare queste persone a prendere confidenza con questo strumento gratuito di produttività personale.

Questo primo post è dedicato ad una delle principali funzionalità di OpenOffice, ovvero la sua capacità di salvare un qualunque documento o foglio di calcolo, in formato PDF. Per salvare un documento o un foglio di calcolo è sufficiente seguire la procedura riportata di seguito (la procedura indicata va bene per tutti i componenti della suite OpenOffice, Writer, Calc, Impress e Draw):

  • aprire il menù File e selezionare la voce Esporta;
  • nella casella di testo Nome File inserire il nome del file PDF che si desidera creare;
  • selezionare, qualora lo si desiderasse, la cartelle in cui salvare il documento PDF che si sta creando;
  • una volta selezionata la cartella in cui salvare il documento PDF e una volta impostato il nome del documento PDF che si desidera creare si può premere il pulsante Salva per avviare il processo di creazione del documento PDF;
  • all’apertura della finestra dal titolo Opzioni PDF, selezionare le opzioni con cui si desidera salvare il documento in formato PDF (di norma il valori predefiniti vanno più che bene);
  • una volta impostate le opzioni desiderate, premere il pulsante Esporta per avviare la procedura di conversione del documento in formato PDF;
  • dopo qualche istante, il documento PDF sarà creato all’interno della cartella impostata.

La procedura indicata può venire ripetuta tutte le volte che lo si desidera. Per una migliore comprensione, ho provveduto a realizzare il seguente filmato sull’argomento:

Information about Windows 7 and Windows 2008 R2 Service Pack 1

On February 22, 2011 was released Service Pack 1 of Windows 7 and Windows 2008 R2. To download this Service Pack you must first pass the test Genuine Microsoft Software. To download the Service Pack 1 of Windows 7 and Windows 2008 R2 just go to the Microsoft Download Center and follow these steps:

  • press the button Continue;
  • run the program GenuineCheck.exe;
  • enter the Windows Genuine Advantage code in website proposal;
  • proceed with the download of the version of Service Pack required.

Since the web pages of the Microsoft Download Center does not help much on which version of Service Pack 1 of Windows 7 and Windows 2008 R2 you need to download, you can find a little more detail below:

  • Windows6.1-KB976932-X86.exe: this application installs SP1 to a 32-bit machine running Windows 7 (537,8MB);
  • Windows6.1-KB976932-X64.exe: this application installs Sp1 to a 64-bit machine running Windows 7 or Windows Server 2008 R2 (903,2MB);
  • Windows_Win7SP1.7601.17514.101119-1850.X86FRE.Symbols.msi: standalone debugging symbols (free) for 32-bit machines (330,6MB);
  • Windows_Win7SP1.7601.17514.101119-1850.X86CHK.Symbols.msi: standalone debugging symbols (checked) for 32-bit machines (294,5MB);
  • Windows_Win7SP1.7601.17514.101119-1850.AMD64FRE.Symbols.msi: standalone debugging symbols (free) for 64-bit machines. This contains debugging symbols for both Windows 7 SP1 and Windows Server 2008 R2 SP1 (287,8MB);
  • Windows_Win7SP1.7601.17514.101119-1850.AMD64CHK.Symbols.msi: standalone debugging symbols (checked) for 64-bit machines. This contains debugging symbols for both Windows 7 SP1 and Windows Server 2008 R2 SP1 (262,7MB);
  • 7601.17514.101119-1850_Update_Sp_Wave1-GRMSP1.1_DVD.iso: this DVD image contains standalone update for all architectures (1953,3MB).

To learn how to install the Service Pack 1 of Windows 7 and Windows 2008 R2, you can see the following two guides:

Thank you for your attention.